Delicatezza

di Secessionista


 

L’ipotesi pascolava mansueta, ai margini del dubbio, del quale era affatto inconsapevole. Cercai di farla venire dalla mia parte senza spaventarla, che altrimenti avrebbe potuto cadere, disintegrandosi in una ridda di possibilità prive di valore. A quel punto, essa non era ancora che un nucleo di idee dai contorni evanescenti. Mentre annusava il sentiero, pensai che non avrei mai potuto conquistarla con le lusinghe, perciò decisi di mettermi nel mezzo, sbarrandole la via. Quando mi arrivò vicina alzò il muso, e finalmente la guardai negli occhi. Dapprima li vidi opachi, e ne disperai. Poi divennero sempre più limpidi, finché riuscii a scorgervi un mio talento dimenticato. Seppi così che il dubbio era solo nebbia (il contrario della limpidezza). Fu facile attraversarlo e tagliare i campi diagonalmente, verso il problema che ci stava attendendo.

Annunci