Memento mori repeat

di Secessionista


E se le verità sono affaticate, allora non resta altro che prendere il solstizio d’estate e rotolarlo dentro due uova private dell’albume. Poi, con una mossa da cuochi di primo livello, si potrà aggiungervi altre suggestioni, ma passate al setaccio, perchè non abbiano ad essere troppo croccanti. Il punto è, Caro Dottore, che la realtà sfugge. Che i campi sono sempre meno attraversati da umani, e che il futuro (che è oggi) ci costringe ad assumere posture mortificanti per il corpo, sempre che si possa pensarlo cinicamente disunito dal sentire. Ho paura di questo, non esito a dirlo, in quanto umano mi sto progettando anche troppo. E tutti sanno che nei dettagli si nasconde il demone della volatilità. Non manca molto. Tra dieci o vent’anni avremo uno scheletro di puro carbonio. L’amore sarà diventato solo un pallido ricordo, o un incubo delle notti peggiori. Se potessi, mi imbarcherei per Marte.

Annunci