La terra trema

di Secessionista


Scopro in questi giorni che molte persone, capaci di affrontare senza problemi parecchi seri pericoli, vanno letteralmente in panico quando sentono una scossa di terremoto, anche lieve. La terra che trema, in effetti, è il tradimento supremo. D’improvviso, il solido suolo sul quale siamo abituati a camminare inizia a muoversi in modo imprevedibile, costringendoci a rinunciare per sempre ad una delle poche certezze che avevamo. Riflettendo sulla diversa scala di tempi, relativa agli umani oppure ai pianeti, non riesco a condividere questa paura. Siamo solo un brevissimo istante che scorrerà nel flusso degli eventi galattici lasciando tracce minuscole. Allora, perché preoccuparci?

Annunci