Strange days

di Secessionista


In questo siamo ben disposti

a valutare l’umore dalla pioggia

che ci imprigiona.

Manca invece del tutto la capacità di liberarci

seguendo un vero folle filo di pensiero

nella nebbiosa inconsistenza del reale

malamente trasmesso da occhi imprecisi

orecchi ronzanti, mani prive di una qualsiasi sensibilità.

Allora, smesso il bluff della coscienza

saremo in grado di tuffarci dentro un’altra conoscenza

certo, non più credibile, ma di sicuro più ricca di versioni.

Annunci