Italico afrore

di Secessionista


Prego che l’odore torni

da me, nei campi, nei viali

ovunque.

Accetto anche puzze

e sudori, ed umori.

Con quattro sensi soltanto

fatico a tirare il fine mese.

In debito di godimento nasale

chiedo continue dilazioni

alla banca del desiderio

dove le impiegate più belle

schiave di Chanel numero cinque

già mi guardano da sotto in su.

 

Annunci