di Secessionista


Un vecchio cane beve da una pozza d’acqua marcia. Gli darò un calcio, per il suo bene, così come a me diedero calci sempre, nella vita, quelli che volevano insegnarmi il mio bene. Immagino che anche lui si rivolterà, mordendomi, come feci io, nelle sua stessa situazione. Ed ecco, il segreto della vita. Una serie di azioni e reazioni avvitate su se stesse. Priapismo dell’anima che non sa andare oltre, andare altrove. Comprendere il segreto di un sorriso, di una carezza data senza secondi fini. Di una meraviglia che abbracci tutto l’universo in continuo mutamento. Ed ecco, il cane non ha ricevuto il mio calcio. Mentre stavo a rincorrere le spirali dei pensieri, ha deciso di andarsene, sazio, verso dove?

Annunci