Non importa

di Secessionista


Su pinnacoli di sabbia si innalzano

sottili pensieri trasformati in cani.

C’è il muso ringhioso del Mastino che si inceppa

contro le barriere elettroniche.

C’è il fiume Santerno, eremo tranquillo.

I gay dolci, da gustare a fine pranzo, con liquore e caffè.

E la mostruosa onnipotenza televisiva che copre qualsiasi vuoto.

Annunci