Il sonno degli amanti

di Secessionista


Ho voglia di ascoltare il tuo silenzio. I gemiti che fai mentre dormi, segnali della profondità che ti lasci sfuggire senza saperlo, indizi di te che altrimenti non conoscerei. Mi piace svegliarmi nel cuore della notte, ed attendere queste lettere dal tuo mondo interiore, spedite a sussurri, mugolii e insoliti lamenti. E’ la tua deità che si manifesta a tratti, stuzzicata da qualche sogno nel quale non posso entrare. Anche il tuo respiro mi sembra un miracolo, perché non lo sento mai altrimenti. Alla luce del giorno, tra le parole dette, non colgo le ondate del tuo corpo vivo. Ma nel buio, senza le immagini a distrarmi, posso lasciarmi andare al suono vero, al ritmo che ti anima. Va e viene. Diventa la risacca del nostro amore. Mi porta in altro modo dentro te per un tempo indefinibile.

 

Annunci