La condizione ideale

di Secessionista


La condizione ideale per mettersi a scrivere è di non avere un progetto  in testa. Nulla di definito, perlomeno. Perché? Perché è l’atteggiamento più onesto, incerto, vago. Significa non voler dimostrare nessuna tesi. Nessun dogma. Come per la poesia, i migliori pensieri escono nella semplice forma di frasi concatenate da un nesso invisibile allo stesso autore. Che, non di rado, si stupisce di ciò che ha prodotto, perplesso di esserne davvero responsabile.

Annunci