Sempre sulla fame…

di Secessionista


La fame dà, talvolta, quel sottile grado di allucinazione che è utile a vedere la realtà da un altro lato. I colori cambiano sfumatura. L’odore dell’aria si fa più intenso. Anche i rapporti umani diventano trasparenti. Gli si può scrutare dentro come in un microscopio, scoprendo verità malate o inizi di guarigione ben nascosti. Basta aspettare, lo stomaco funzionerà da organo sensoriale, migliore del tatto o dell’udito, più efficace della vista più acuta. Sembra così difficile, la prima volta, ma in effetti è davvero cosa da poco. Basta esser sbalzati dalla giostra senza neanche un pezzo di pane. Il tempo farà il resto.

Annunci