Son ancora in garanzia?

di Secessionista


Nell’impegno preso con la vita, uno dei due non è stato invitato, ma convocato d’autorità. Mandare una lettera di rimostranze, non era possibile, altrimenti lo avrei fatto. Gli accordi, comunque, prevedevano che avrei onorato la bellezza della vita in cambio di qualche felicità, ancorché sporadica o diluita. Invece sto qua a malapena, con i miei problemi per mantenere un minimo di sopravvivenza. La garanzia non è ancora scaduta, pertanto La invito a sostituire i giorni difettosi con altri meglio organizzati. Possibilmente luminosi, sereni, passionali, amorevoli e senza pensieri. Il termine ultimo per la riparazione è fissato in gg 45, dopo di ché il sottoscritto si riterrà libero di porre fine alla Sua esistenza con il metodo che riterrà più idoneo o spettacolare.
 
Firmato

Un utente insoddisfatto

Annunci